Lina Lapelytė, What happens with a dead fish?, 2021.
Archive: Filter by: All
Close
All
Digital Library
Editions
Magazine
Projects
alterità
attivismo
biopolitica
critica d'arte
critica ecologica
filosofia politica
intersezionalità
massmedia
neuroscienze
nuove utopie
postcolonialismo
postumanesimo
queer
sottoculture
studi culturali
studi di genere
studi sociali
studi vocali
tecnologie
Cybernetic Culture Research Unit

Il Numogramma Decimale

H.P. Lovercraft, Arthur Conan Doyle, millenarismo cibernetico, accelerazionismo, Deleuze & Guattari, stregoneria e tradizioni occultiste. Come sono riusciti i membri della Cybernetic Culture Research Unit a unire questi elementi nella formulazione di un «Labirinto decimale», simile alla qabbaláh, volto alla decodificazione di eventi del passato e accadimenti culturali che si auto-realizzano grazie a un fenomeno di “intensificazione temporale”?

K-studies

Hypernature. Tecnoetica e tecnoutopie dal presente

Avery Dame-Griff, Barbara Mazzolai, Elias Capello, Emanuela Del Dottore, Hilary Malatino, Kerstin Denecke, Mark Jarzombek, Oliver L. Haimson, Shlomo Cohen, Zahari Richter
Nuove utopieTecnologie

Dinosauri riportati in vita, nanorobot in grado di ripristinare interi ecosistemi, esseri umani geneticamente potenziati. Ma anche intelligenze artificiali ispirate alle piante, sofisticati sistemi di tracciamento dati e tecnologie transessuali. Questi sono solo alcuni dei numerosi esempi dell’inarrestabile avanzata tecnologica che ha trasformato radicalmente le nostre società e il...

Locus | L’editoriale di KABUL magazine
Magazine, LOCUS - Part I - Marzo 2021
Tempo di lettura: 2 min

Locus | L’editoriale di KABUL magazine

Indagine sul concetto di spazio per rileggere alcuni fenomeni della contemporaneità - Issues #21 - #22.

Nasa, Il paesaggio di Marte fotografato dal rover Curiosity, 2021.

Lo spazio è un concetto complesso e plurisemantico che indica un’estensione fisica e misurabile, una categoria del pensiero, un oggetto concreto e simbolico: esso diventa “luogo” nel momento in cui attribuiamo a una porzione di mondo un significato dettato da caratteristiche (sociali, politiche, culturali, simboliche, geografiche, linguistiche e/o personali) tali da renderne riconoscibili i confini.

Jon Rafman, 9 Eyes, febbraio 2021.

Alla luce delle politiche sociali globali di confinamento dovute all’emergenza sanitaria in corso, abbiamo intrapreso un ripensamento radicale del nostro modo di vivere nello spazio: sia pubblico che privato. A ridursi drasticamente è stato il carattere costitutivo dello spazio pubblico, ovvero quello di produrre e stimolare socialità. Al contrario, lo spazio privato ha visto un’inedita integrazione tra sfera sociale, lavorativa e personale, andando inoltre ad acuire alcuni squilibri sociali soprattutto per quelle categorie che vivono in contesti familiari difficili o più esposti alla violenza domestica.

Protesta contro le chiusure della scuola, 2021.

L’esperienza del lockdown ha di fatto accelerato o creato ex novo il processo di trasformazione digitale di diversi settori culturali, per esempio quello delle arti visive: musei, gallerie e piccoli spazi espositivi hanno dovuto creare modalità alternative di programmazione, trovandosi oggi a dover elaborare, con una visione prospettica sul futuro, una nuova organizzazione e gestione dei propri spazi espositivi.

Immagini dell’assalto al Congresso, gennaio 2021.

In questo medesimo scenario, convivono inoltre i progetti di colonizzazione dello spazio cosmico, come quello dell’imprenditore sudafricano Elon Musk di rendere Marte abitabile, e le critiche al modello politico-economico della globalizzazione. 

Se da un lato però lo spazio fisico ci appare saturo e ridimensionato, l’immaginazione – funzione essenziale della psiche – può ancora giocare un ruolo fondamentale nella riprogettazione di utopie, nuovi mondi e significati, al servizio di una risposta non solo simbolica ma concreta e proattiva.

Cover del nuovo numero LOCUS di Petrit Halilaj, “To a raven and hurricanes that from unknown places bring back smells of humans in love”, Retiro Park, Palacio de Cristal, 2020-2021.

 

Teaser di LOCUS, il nuovo numero di KABUL magazine.

Playlist video di approfondimento sul canale di KABUL.

 

More on Magazine & Editions

More on Digital Library & Projects

Iscriviti alla Newsletter

"Information is power. But like all power, there are those who want to keep it for themselves. But sharing isn’t immoral – it’s a moral imperative” (Aaron Swartz)