Enzo Mari, Atlante secondo Lenin: Carta culturale, Carta sociale, Carta economica, Carta geografica, Carta politica, Carta storica, 1974
Archive: Filter by: All
Close
All
Digital Library
Editions
Magazine
Projects
alterità
attivismo
biopolitica
critica d'arte
critica ecologica
filosofia politica
intersezionalità
massmedia
neuroscienze
nuove utopie
postcolonialismo
postumanesimo
queer
sottoculture
studi culturali
studi di genere
studi sociali
studi vocali
tecnologie
Cybernetic Culture Research Unit

Il Numogramma Decimale

H.P. Lovercraft, Arthur Conan Doyle, millenarismo cibernetico, accelerazionismo, Deleuze & Guattari, stregoneria e tradizioni occultiste. Come sono riusciti i membri della Cybernetic Culture Research Unit a unire questi elementi nella formulazione di un «Labirinto decimale», simile alla qabbaláh, volto alla decodificazione di eventi del passato e accadimenti culturali che si auto-realizzano grazie a un fenomeno di “intensificazione temporale”?

K-studies

Hypernature. Tecnoetica e tecnoutopie dal presente

Avery Dame-Griff, Barbara Mazzolai, Elias Capello, Emanuela Del Dottore, Hilary Malatino, Kerstin Denecke, Mark Jarzombek, Oliver L. Haimson, Shlomo Cohen, Zahari Richter
Nuove utopieTecnologie

Dinosauri riportati in vita, nanorobot in grado di ripristinare interi ecosistemi, esseri umani geneticamente potenziati. Ma anche intelligenze artificiali ispirate alle piante, sofisticati sistemi di tracciamento dati e tecnologie transessuali. Questi sono solo alcuni dei numerosi esempi dell’inarrestabile avanzata tecnologica che ha trasformato radicalmente le nostre società e il...

Simposio 2022
Project, 02 May 2022
Eventi

Simposio 2022

KABUL partecipa alla nuova edizione di SIMPOSIO, evento organizzato da NONE Collective

NON È LA FINE DEL MONDO, MA UNA GRANDE OCCASIONE!

Simposio 2022
DOVE: Ex Villagio Eni, Borca di Cadore (BL)
QUANDO: 7-8-9-10 luglio 2022

KABUL partecipa alla nuova edizione di Simposio con il suo ricco programma di attività, incontri, performance e installazioni volto a stimolare una riflessione collettiva e immersiva sulla complessità del contemporaneo. Durante l’evento, sarà infatti possibile assistere ai Live, partecipare ai worshop e ascoltare le talk delle varie realtà invitate a partecipare.

Simposio è organizzato NONE Collective come progetto senza scopo di lucro che intende attivare un confronto pubblico sulla contemporaneità e proporre pratiche artistiche, modelli utopici e resilienti.

Per iscriversi qui.

Di seguito il programma:

/ LIVE:

Mombao
Mombao è un duo composto da Damon Arabsolgar ai sintetizzatori e Anselmo Luisi alla batteria. Cantano entrambi. Quello che suonano è un genere indefinibile.

Blak Saagan
Musica d’archivio e composizioni cosmiche kosmiche che ribollono in tensione, suspense e meraviglia. Colonne sonore per film immaginari ed esperienze ipnagogiche.

Eva Geist
È un’artista elettronica che ha dedicato la sua vita alla poesia. Educata come pianista e cantante classica e formata come artista dal vivo e sound designer, Eva ha trovato importanti riferimenti nella comunità artistica Neukoelln di Berlino. Qui nel 2015 in un bar che non esiste più chiamato Del Rex, Eva ha suonato il suo primo live set, una via di mezzo tra una sessione di ballo e un concerto.

Omega Mai
Omega Mai è un progetto di collaborazione tra Squadra Omega e Mai Mai Mai.
Squadra Omega è un collettivo psych/avant/kraut rock dedito all’improvvisazione libera, alle jam psichedeliche e alle esplosioni mentali.
Mai Mai Mai è un progetto Audio/Video, un’esplorazione idiosincratica del folklore mediterraneo e del sud Italia, un viaggio oscuro nelle tradizioni passate, fatto di ricordi sfocati e suoni confusi.

NONE collective
Collettivo artistico che produce installazioni immersive, opere transmediali che si muovono sul confine tra umano e artificiale, naturale e digitale, finzione e realtà. None collective presenterà una nuova performance audiovideo.

Sense Fracture
Il DJ, produttore e scrittore Francesco Birsa Alessandri ha adottato l’alias Sense Fracture come mezzo per sviluppare il potenziale del raving in una forza sonora efficace. Attraversando lo spettro dell’hardcore con un atteggiamento provocatorio, modella  i tropi della musica dance estrema in esilaranti atti di resistenza. Cofondatore della Haunter Records, curatore del Saturnalia Festival e del progetto rave sperimentale Dance Affliction, entrambi in corso al Macao squat di Milano.

Nziria
Artista Hard Neomelodic del roster dell’etichetta Never Sleep, crea il proprio universo fondendo la gabber e la neomelodica, due generi senza apparenti possibilità di comunicazione tranne la capacità di arrivare visceralmente a chi la ascolta—e a chi la crea. L’Hard Neomelodic rappresenta l’ibridazione tra la canzone neomelodica e l’influenza Gabber. L’Hard Neomelodic ha un’identità vibrante, impulsiva e audace. È in grado di portare il genere neomelodico oltre i suoi confini tradizionali.

Train to Eltanin
Questi ragazzi di 20 anni sono piuttosto accurati nel creare frenetici ritmi accelerazionisti opportunamente mescolati con atmosfere electro old school, melodie acide e riferimenti hardcore .Duo estremamente poliedrico, con sonorità che possono andare dall’ambient alla breakcore nel giro di un solo pezzo.

/ INSTALLATION:

Guido Segni
Con un background in hacktivism, net art e video art, vive e lavora da qualche parte, online e offline, giocando con l’arte, la cultura di Internet e le allucinazioni dei dati.
Incentrato principalmente sull'(ab)uso quotidiano di Internet, il suo lavoro è caratterizzato da gesti minimi sulla tecnologia che combina approcci concettuali con un atteggiamento hacker tradizionale nel rendere le cose strane, inutili e disfunzionali.

Dottor Pira
SONO UN FIGO DI HOLLYWOOD. FACCIO ANCHE I FUMETTI SE LI VUOI LEGGERE SCHIACCIA IL LINK CE N’È 912KILOGRAMMI.

Electro Organic Orchestra
“Colors” 40’ – 2021
«Il processo di cambiamento che ci ha travolto ci ha portato a riflettere sulla potenza delle forze invisibili. Un equilibrio quasi stabile sconvolto dall’infinitesimale sintesi di un costrutto biologico avversario. L’immersione in un mondo con regole diverse ci porta a ridefinire gli spazi e la gioia. Quasi sempre il meglio non si può vedere, perché?». Qui e qui.

Maria Torres
La mia opera è un’offerta per controbilanciare il materialismo estremo che plasma la vita contemporanea. Emerge dal desiderio di formare una visione mistica della realtà: applicare consapevolmente il mistero a tutto.

/ WORKSHOP:

PROPAGANDA GAME
Rappresentazione e potere
a cura La Scuola Open Source
Questo laboratorio si occupa del tema della propaganda attraverso delle brevi esercitazioni, passo dopo passo, i partecipanti realizzeranno dei prototipi di soggetti politici: dal nome al simbolo, allo slogan, a una campagna, al programma. Alla fine dei tre giorni, ci sarà una restituzione pubblica in cui i soggetti politici saranno “messi in scena”, dopo questa restituzione faremo delle elezioni per acclamazione.

DATA MEDITATION
Ecosistemi e cura
a cura di NUOVO ABITARE
Il concetto del Nuovo Abitare si riferisce alla condizione esistenziale dell’essere umano contemporaneo in cui, per poter godere dei propri diritti e delle proprie libertà, diventa sempre più necessario avere a che fare con la mediazione dei dati e della computazione. La DataMeditation è un rituale che adotta un modello generativo, anziché estrattivo, per esplorare nuove modalità di espressione, autorappresentazione e relazione verso se stesse e gli altri agenti del pianeta, siano essi umani o non umani. Meditando con i dati è possibile uscire dal realismo del quotidiano e abilitare la propria sensibilità fisica, emotiva e cognitiva, a nuove forme di conoscenza, elaborazione ed empatia.

HYPERSTITIONAL COMPASS
Arte e tecnologia
a cura di CLUSTERDUCK
Workshop volto all’immaginazione di futuri possibili. Scopo del workshop è presentare il concetto di futuro speculativo e creare collettivamente, attraverso una serie di esercizi e attività di gruppo, una declinazione del formato memetico “choose your future”. In parole povere, le iperstizioni possono essere definite come “finzioni che si rendono reali”, futuri speculativi. Immaginando uno scenario, in senso molto ampio, stiamo facendo il primo passo verso la sua realizzazione.

MOLECULOCRACY
Organizzazione e politica
a cura di INSTITUTE OF RADICAL IMAGINATION
I movimenti politici parlano il linguaggio scientifico perché la scienza è, da sempre, nella lotta. Cercavamo una parola che potesse rappresentare il potere dal punto di vista delle vita organica. Oppure una forma di governo e di assemblaggio in cui l’umano non è più il protagonista, pur tuttavia facendone parte.
In questo workshop ci comporteremo da artistə curiosə del linguaggio scientifico ed accademico, attraversando i concetti che la storia della fisica, della biologia e della cibernetica ci offrono per inquadrare che cosa la scienza ci sta dicendo, ma cercheremo di usare la filosofia e l’attivismo politico per inventare nuovi concetti, più nella forma della domanda e dell’intuizione che della solida argomentazione. E lo faremo in modo estremamente serio. Perchè? Perchè desideriamo che questo tempo sia un tempo di rottura, in cui emotività, percezione e scienza si alleano compenentrandosi. Sentiamo che per rompere con il vicolo cieco in cui la modernità si è infilata, occorre ricomporre qualcosa d’altro in un registro non previsto.

/ TALK:

EDOARDO CAMURRI
La psichedelia alternativa al modello tecnologico sociale e politico.

IPPOLITA
Tecnopolitica. Perché è importante avere il coraggio di fare ricerca critica indipendente. Perché rompe con la logica del consenso e del conformismo. Perché è un antidoto alla collusività degli automatismi.

ANDRECO
Climate Art Project – FLUMEN è un modo per agire in difesa degli ecosistemi fluviali, che mira ad essere scalabile e replicabile.

PORTO BURCI
Giardino di Porto Burci, un centro culturale a pochi passi dalle mura vicentine.

SIMONE ROBUTTI
Sindacalismo in ambito tecnologico.

DISRUPTION NETWORK LAB
Disruption Network Lab è una piattaforma continua di eventi e ricerche incentrata sull’intersezione tra politica, tecnologia e società.

RADIO SAFARI
Radio Safari è un progetto che vuole dare luce al panorama sonoro della biodiversità con cui condividiamo questo pianeta.

KABUL
KABUL è una rivista di arti e culture contemporanee, una casa editrice indipendente, un archivio digitale gratuito di traduzioni, un’associazione culturale no profit.

FOREHEAD VULVA CHANNELING RESEARCH
Progetto speculativo transumanista che sviluppa studi sul potenziale dei corpi umani di raggiungere il benessere emotivo attraverso la ricalibrazione dei centri del piacere, incanalando organi nascosti attraverso l’uso di tecnologie specializzate.

SPAZIO HYDRO
Centro culturale di Biella che attraverso talk, laboratori e momenti spettacolari di arti visive e performative, indaga il rapporto con il torrente che attraversa la città e la relazione tra umano ed altre entità.

FIUMINARSO
Una storia generazionale che nasce da un Castello abbandonato in Calabria e attraverso pratiche artistiche cerca di stimolare la memoria di piccole comunità e di luoghi abbandonati attraverso la partecipazione degli abitanti.

REFURBISH NINJA
Riciclare la tecnologia per un futuro sostenibile

ETEROTOPIA
Architettura e territorio, comprendere la nostra condizione contemporanea e le sfide che ci offre.

REODADA / DADABOOM
Il collettivo artistico ricorderà Giacomo Verde, presente al simposio di Borca 2019.

 

More on Projects & Magazine

More on Editions & Digital Library

Iscriviti alla Newsletter

"Information is power. But like all power, there are those who want to keep it for themselves. But sharing isn’t immoral – it’s a moral imperative” (Aaron Swartz)