Mathilde Rosier, Le massacre du printemps, 2019.
Archive: Filter by: All
Close
All
Digital Library
Editions
Magazine
Projects
alterità
attivismo
biopolitica
critica d'arte
critica ecologica
filosofia politica
intersezionalità
massmedia
neuroscienze
nuove utopie
postcolonialismo
postumanesimo
queer
sottoculture
studi culturali
studi di genere
studi sociali
studi vocali
tecnologie
Cybernetic Culture Research Unit

Il Numogramma Decimale

H.P. Lovercraft, Arthur Conan Doyle, millenarismo cibernetico, accelerazionismo, Deleuze & Guattari, stregoneria e tradizioni occultiste. Come sono riusciti i membri della Cybernetic Culture Research Unit a unire questi elementi nella formulazione di un «Labirinto decimale», simile alla qabbaláh, volto alla decodificazione di eventi del passato e accadimenti culturali che si auto-realizzano grazie a un fenomeno di “intensificazione temporale”?

K-studies

Hypernature. Tecnoetica e tecnoutopie dal presente

Avery Dame-Griff, Barbara Mazzolai, Elias Capello, Emanuela Del Dottore, Hilary Malatino, Kerstin Denecke, Mark Jarzombek, Oliver L. Haimson, Shlomo Cohen, Zahari Richter
Nuove utopieTecnologie

Dinosauri riportati in vita, nanorobot in grado di ripristinare interi ecosistemi, esseri umani geneticamente potenziati. Ma anche intelligenze artificiali ispirate alle piante, sofisticati sistemi di tracciamento dati e tecnologie transessuali. Questi sono solo alcuni dei numerosi esempi dell’inarrestabile avanzata tecnologica che ha trasformato radicalmente le nostre società e il...

Queerdo. Antologia di studi di genere
Publications, 29 November 2020
K-studies N° 1

Queerdo. Antologia di studi di genere

bell hooks, Emi Koyama, Jason Ritchie, Jeffrey A. Tucker, Moya Bailey, Tim Lawrence

La nascita e lo sviluppo della comunità queer nonché le sue innumerevoli espressioni teoriche, artistiche e culturali hanno messo in crisi i persistenti dualismi su cui si fonda tradizionalmente la nostra società. Il primo passo per sfuggire al binarismo oppositivo da cui scaturiscono forme di dominio e pratiche di esclusione sociale consiste nel diffondere possibili scenari alternativi a quello finora assunto.

Contro la diffusione di visioni stereotipate e immaginari precostituiti, questa antologia di testi, qui tradotti in italiano per la prima volta, intende dare voce a ciò che oggi possiamo considerare come “periferico”, “altro” o “strano” rispetto alla norma incarnata nel modello culturale dominante e repressivo del maschio bianco eterosessuale.

 

INDICE DEI CONTENUTI

Marco Pustianaz
Prefazione: Queer, qui e ora

bell hooks
Selling Hot Pussy 

Tim Lawrence
Una storia di competizioni drag, house e della cultura del voguing 

Emi Koyama
Il manifesto del transfemminismo

Jason Ritchie
Come si dice in arabo “fare coming out”? 

Jeffrey A. Tucker
“La contraddizione umana”: identità come/ed essenza nella trilogia Xenogenesis di Octavia E. Butler 

Moya Bailey
Virilità omolatente e cultura hip hop Moya Bailey

More on Editions & Magazine

More on Digital Library & Projects

Iscriviti alla Newsletter

"Information is power. But like all power, there are those who want to keep it for themselves. But sharing isn’t immoral – it’s a moral imperative” (Aaron Swartz)

K-studies
K-STUDIES è una collana di volumi tematici illustrati che raccolgono le traduzioni inedite dei principali testi che animano il dibattito sociale, filosofico e culturale della contemporaneità.
Autori
  • bell hooks
    bell hooks, pseudonimo di Gloria Jean Watkins, è scrittrice e attivista. Dopo aver insegnato letteratura americana e inglese e studi di genere presso diverse università americane, nel 2014 fonda il bell hooks Institute al Berea College in Berea, Kentucky. Tra i suoi principali scritti: Ain't I a Woman: Black Women and Feminism (1981), Teaching to transgress: education as the practice of freedom (1994), All about love: new visions (2000) e Writing beyond race: living theory and practice (2013).
  • Emi Koyama
    Emi Koyama è attivista impegnata per la giustizia sociale e autrice di diversi scritti dedicati agli studi di genere, al transfemminismo e alle pratiche intersex. Tra le iniziative a cui ha preso parte, è co-fondatrice del Church of Harm Reduction, un raduno non religioso che promuove il sostegno informato e la giustizia trasformativa.
  • Jason Ritchie
    Jason Ritchie insegna Antropologia al Dipartimento di studi globali e socioculturali presso la Florida International University. Si occupa in particolar modo del Queer Theory e Cultural Theory.
  • Jeffrey A. Tucker
    Jeffrey A. Tucker è professore associato presso il Dipartimento di inglese dell’Università di Rochester, NY, e dal 2007 dirige il Frederick Douglass Institute for African & African-American Studies.
  • Moya Bailey
    Moya Bailey insegna presso il Dipartimento di culture, società e studi globali e il Programma di studi sulle donne, di genere e sessualità (WGSS) alla Northeastern University. È co-fondatrice del collettivo Quirky Black Girls e collabora con l’Octavia E. Butler Legacy Network. Cura l’iniziativa #transformDH Tumblr in Digital Humanities (DH) ed è tra i sostenitori di Allied Media Conference.
  • Tim Lawrence
    Tim Lawrence è docente e membro fondatore del Centre for Cultural Studies Research presso l’Università dell’East London, dove sviluppa programmi di ricerca dedicati al clubbing, danza e musica contemporanee. Nel 2003 fonda a Londra il Lucky Cloud Sound System, ispirandosi al Loft di David Mancuso. Tra i suoi scritti: Love Saves the Day: una storia della musica dance americana, 1970-79 (2004) e Life and Death on the New York Dance Floor, 1980-1983 (2016).